A-Place. Migrants, refugees and displaced communities

TORN - Strappati

Alessandro GassmannItalia - 201550 min
In streaming dalle 17 del 23 Aprile alla mezzanotte del 25 Aprile

POSTI DISPONIBILI PER LA VISIONE DEL FILM: 493

Foto di copertina di Federico Schlatter

SINOSSI
Il documentario TORN, prodotto dall’UNHCR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati) in collaborazione con Alessandro Gassmann, che ne ha anche curato la regia, racconta la vita e le speranze di artisti siriani rifugiati in Giordania e in Libano. Lontano dalle immagini che i media ci offrono sulla situazione dei rifugiati siriani, TORN mostra come l’arte aiuti a mantenere un legame con le proprie radici e la propria identità.
Dopo cinque anni di guerra, la crisi siriana rappresenta la più grande tragedia della nostra era. Metà della popolazione è stata costretta alla fuga, oltre 7 milioni di persone sono sfollate all'interno del proprio paese, mentre sono 4milioni i rifugiati nei paesi limitrofi. Tra loro anche Mohammad, Nour, Alaa, Rasha e molti altri artisti che, nonostante il rientro in una Siria pacificata appaia ancora lontano, ci mostrano che la vita non si ferma in attesa del ritorno. I protagonisti di Torn, incontrati nel campo rifugiati di Zaatari, in Giordania, e a Beirut, rifiutano di essere raccontati come vittime e offrono un nuovo punto di vista sulla capacità di resilienza di un intero popolo. Il film è uno sguardo sulla vita di chi, strappato dalla propria terra, rimane aggrappato alle proprie radici, consapevole dell'importanza di preservare la propria identità e quella di una nazione intera attraverso l'espressione artistica.

TORN è stato presentato in anteprima mondiale alla 72a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nel 2015. Ha inoltre ricevuto un premio speciale nella sezione “cinema del reale” dei Nastri d’Argento 2016.